Sei qui: Home News Al Palazzo della Cultura si parla di turismo culturale

Al Palazzo della Cultura si parla di turismo culturale

PDF Stampa E-mail

"TURISMO CULTURALE? Dal turismo di massa al turismo sostenibile. Le vocazioni del territorio salentino" è il titolo della conferenza organizzata da laputea.com, in concerto con l'Associazione Mercatini nel Salento, con l'Associazione Amici dei
Menhir e il Comune di Poggiardo che si terrà SABATO 17 MAGGIO alle ore 18 nella sala comnferenze del Palazzo della Cultura in piazza Umberto I.

 

Ne discuteranno dopo i saluti del Sindaco di Poggiardo Giuseppe Colafati e del Presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone, Francesco Pacella Assessore provinciale al turismo e marketing, Stefania Mandurino responsabile progettazione Pugliapromozione, Giovanni Mastronuzzi Università del Salento, Gianni Carluccio ingegnere, Mauro Della Valle Presidnete Federbalneari Salento, Alberto Signore Presidente Associazione Amici del Menhir, Maurizio Nocera Scrittore. Coordina l'incontro Andrea Colella Direttore di Belpaese.

L'idea nasce dalla necessità di riflettere sulle scelte che i vari Stakeholders del Salento devono affrontare nel futuro prossimo per orientare il turismo verso due direzioni: o il turismo Culturale,
puntando – quindi – verso la promozione delle peculiarità del Salento (storia, tradizioni, ambiente, ambiente antropizzato, archeologia, etc.) e attuando misure e piani a tutela dell'ambiente e dell'ecosistema, oppure il turismo di massa, puntando – quindi – verso la promozione di attività ludiche e sviluppando ed ampliando strutture e servizi a vantaggio di quella che già ora viene definita “Industria del divertimento”.
Le due scelte, a prima vista, non appaiono incompatibili, ma già a seguito della Conferenza Mondiale sul Turismo Sostenibile (Lanzarote, 27/28 aprile 1995) è emerso che i due modelli necessitano di scelte politiche ed economiche diametralmente opposte, inoltre dai numerosi articoli e reportage apparsi
sui quotidiani e in rete, nonché da un'attenta analisi dei dati raccolti presso numerose strutture ricettive e
a seguito di un sondaggio svolto da La Putea S.r.l. presso la propria Clientela, si evince che le due forme turistiche partono da presupposti diversi: il turista c.d. culturale è alla ricerca di arte, natura, tradizioni (contestualizzate e non edulcorate) e un ambiente antropizzato in linea con il genius loci; mentre il turista
c.d. di massa opera le sue scelte in base alla diversificazione dell'offerta di eventi musicali o comunque d'intrattenimento e al costo del soggiorno. Da qui discende che l'adozione di un modello piuttosto che un altro influisce sulle scelte politiche e imprenditoriali e – giocoforza – sull'ambiente e sull'ambiente
antropizzato.

 

COOKIES POLICY: Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, propri o di altri siti. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su leggi. Continuando a navigare nel sito accetti i cookies To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information