TITOLO IV - Tariffe

PDF Stampa E-mail


ART. 25 - DETERMINAZIONE TARIFFE.
Per l’uso degli impianti sportivi comunali è dovuto, da parte degli utenti, il pagamento di apposite tariffe, determinate e aggiornate annualmente dal Consiglio Comunale in occasione della approvazione del Bilancio preventivo.
Le tariffe possono essere:
• orarie (ad es. per gli allenamenti);
• a prestazione (ad. es. per lo svolgimento di gare);
• a percentuale sugli incassi connessi all’uso degli impianti (ad es. per manifestazioni o gare con pubblico pagante).
Le tariffe sono differenziate in base al tipo di impianto e alle tipologie di utilizzo ed in particolare saranno più elevate per i soggetti che perseguono fini di lucro.

ART. 26- MODALITA’ DI PAGAMENTO.
L’uso degli impianti sportivi è subordinato al pagamento delle tariffe stabilite dal C.C., rapportate alle ore di utilizzo concesse.
Il mancato pagamento delle tariffe suddette è causa di revoca immediata della concessione in uso. Per gli impianti sportivi dati in concessione a terzi, la tariffa per l’uso dovuta dall’utente è pagata al concessionario; negli altri casi al Comune.
Dell’avvenuto pagamento sarà rilasciata regolare fattura da parte del Comune e fattura o ricevuta dalle società che gestiscono gli impianti e ne incassano le relative entrate.
Gli utenti in orario extrascolastico delle palestre pagano al Comune, proprietario degli impianti, la tariffa da essa stabilita e il servizio di custodia e vigilanza.
Nel caso di esazione delle tariffe a percentuale sugli incassi, le società, gli enti o le persone che effettuano manifestazioni con ingresso a pagamento devono produrre in visione al termine di ogni mese le registrazioni tenute ai sensi delle imposte sugli spettacoli, sulle base delle quali vengono effettuati i conteggi delle somme dovute per l’uso degli impianti.
Nel caso di esazione a percentuale sugli incassi di singole manifestazioni non a carattere sportivo (concerti, feste di fine anno etc.), la percentuale sarà calcolata sull’incasso desunto dalle registrazioni tenute ai sensi delle imposte sugli spettacoli.
La concessione dell’impianto per manifestazioni non sportive viene rilasciata subordinatamente al pagamento di una apposita cauzione da parte dei richiedenti.
Le società che non ottemperino gli obblighi stabiliti per il presente articolo sono escluse dall’uso degli impianti, salva ogni azione per il recupero delle somme dovute.
A garanzia dei pagamenti il concessionario, o il Comune se l’impianto è gestito direttamente, può chiedere il pagamento di polizza fidejussoria, o cauzione .
In ogni impianto sportivo deve essere affissa in luogo accessibile e ben visibile agli utenti una tabella indicante le tariffe vigenti.

ART.27 - USO GRATUITO DEGLI IMPIANTI
L’uso degli impianti comunali è concesso a titolo gratuito alle scuole elementari e medie che ne facciano richiesta, limitatamente al periodo scolastico e agli orari scolastici, compresa l’attività pomeridiana.
L’uso degli impianti sportivi e altresì concesso a titolo gratuito alle scuole medie superiori, sulla base di quanto previsto nelle convenzioni stipulate tra Comune e Provincia di Lecce in applicazione della L.n.23/96.
Per quanto riguarda specifiche esenzioni o vantaggi economici per l’uso di impianti sportivi si rimanda al vigente Regolamento per concessione di benefici economici.

 

COOKIES POLICY: Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, propri o di altri siti. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su leggi. Continuando a navigare nel sito accetti i cookies To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information