Sei qui: Home News Giornata Mondiale del Diabete

Giornata Mondiale del Diabete

PDF Stampa E-mail

Io al diabete non gliela do vinta”, è il nome della manifestazione che la Asl Lecce - Distretto Socio Sanitario con il patrocinio del comune di Poggiardo promuove domenica 16 novembre dalle ore 9.00 alle 13.00 presso il Palazzo della Cultura in piazza Umberto I a Poggiardo.
Medici specialisti e infermieri del Distretto Socio Sanitario di Poggiardo effettueranno gratuitamente il rilievo dei dati antropometrici, della pressione arteriosa, dell’esame della glicemia e offriranno utili consigli comportamentali ed alimentari. L’iniziativa si inserisce nelle celebrazioni della Giornata Mondiale del Diabete il più grande evento di sensibilizzazione e informazione organizzato in Italia sul diabete dedicato alla prevenzione di una delle malattie più diffuse nel mondo. In Italia sono 3 milioni le persone affette da diabete di tipo 2, 1 milione di persone hanno il diabete di tipo 2 ma non sono state diagnosticate, 2,6 milioni di persone hanno difficoltà a mantenere le glicemie nella norma, una condizione che nella maggior parte dei casi prelude allo sviluppo del diabete di tipo 2. In pratica oggi il 9,2% della popolazione italiana ha difficoltà a mantenere sotto controllo la glicemia. Nel 2030 si prevede che le persone diagnosticate con diabete saranno 5 milioni.
Il numero di persone con diabete di tipo 2 è in veloce crescita sia nei Paesi avanzati, sia nei Paesi che hanno da poco iniziato il loro sviluppo economico. Questa impennata nel numero di casi diagnosticati e in quelli stimati è dovuta soprattutto alle modifiche quantitative e qualitative nell'alimentazione (si mangia di più e peggio), al minor dispendio energetico (il lavoro richiede meno fatica, non ci si muove a piedi, si sta lunghe ore fermi), queste modifiche allo stile di vita spesso associate al sovrappeso o alla obesità, fanno probabilmente scattare una tendenza geneticamente ereditata a sviluppare il diabete.
Altra forma di diabete è quella di tipo 1, una malattia “autoimmune” le cui cause ancora sono poco chiare, che può essere considerato la più frequente della patologie rare. Ogni anno si rilevano 84 casi ogni milione di persone in Italia (poco meno di 5 mila casi). Alcune regioni italiane, in primo luogo la Sardegna hanno tassi di incidenza superiori alla media europea. Si stima che in Italia circa 250 mila persona abbiano il diabete di tipo 1.
Il numero di persone con diabete di tipo 1 cresce soprattutto perchè ormai è possibile garantire a chi segue le cure una attesa di vita sovrapponibile a quella della popolazione generale. Cresce però anche l'incidenza cioè il rischio di sviluppare il diabete di tipo 1.




 

COOKIES POLICY: Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, propri o di altri siti. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su leggi. Continuando a navigare nel sito accetti i cookies To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information