Sei qui: Home News REDDITO DI DIGNITA’ (RED

REDDITO DI DIGNITA’ (RED

PDF Stampa E-mail

REDDITO DI DIGNITA’ (RED) PER IL CONTRASTO ALLA POVERTA’ E L’INSERIMENTO SOCIO LAVORATIVO.

Il Reddito di Dignità regionale è uno strumento di contrasto alla povertà assoluta e di supporto a un percorso più ampio di inserimento sociale e lavorativo. Si tratta, infatti, di un’indennità per la partecipazione a un tirocinio o ad altro progetto di sussidiarietà e consiste in un vero e proprio patto di inclusione tra chi beneficia di RED (un soggetto o un nucleo familiare), i Servizi sociali dell’Ambito territoriale e la comunità in cui si vive.

 

SOGGETTI OSPITANTI:

Dal 21 luglio 2016, collegandosi sul sito www.sistema.puglia.it/red, tutti i soggetti pubblici e privati con personalità giuridica (Cooperative, Società, Associazioni, Parrocchie etc.), comprese le ditte individuali, dotate di autonomia operativa con sede sul territorio regionale possono presentare la propria manifestazione di disponibilità con uno o più progetti al fine di ospitare gratuitamente tirocini per l’inclusione sociale.

SOGGETTI BENEFICIARI:

Dal 26 luglio 2016 possono presentare la domanda per accedere al RED tutte le persone e tutte le famiglie residenti in Puglia da almeno dodici mesi dalla data di presentazione della domanda con ISEE in corso di validità inferiore a 3.000,00 euro annui. Inoltre è necessaria la disponibilità a sottoscrivere il patto individuale di inclusione sociale attiva. Possono accedervi anche i cittadini comunitari, ovvero i cittadini stranieri con regolare permesso di soggiorno, ma solo se questi possono dimostrare di avere la propria residenza in un Comune pugliese da almeno dodici mesi.

Le iscrizioni sono presentabili esclusivamente attraverso la piattaforma informatica accessibile da www.sistema.puglia.it/red.

Si informa inoltre che, in alternativa al RED, si può accedere al SIA per i nuclei familiari, sempre con ISEE inferiore o uguale a 3.000,00 euro annui, in cui vi sia la presenza di un minore o di una persona con disabilità e di almeno un suo genitore oppure di una donna in stato di gravidanza accertata.

Per ulteriori informazioni e supporto ci si può rivolgere al servizio di Segretariato Sociale Professionale presente nel proprio Comune o presso l’Ufficio di Piano del Consorzio sito in via Don Minzoni, 6 a Poggiardo.

 

IL SINDACO, Giuseppe Colafati

L'ASSESSORE ALLE POLITICHE SOCIALI, Marta Greco

IL PRESIDENTE DEL CDA del CONSORZIO PER I SERVIZI SOCIALI, Fernando Minonne

 

COOKIES POLICY: Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, propri o di altri siti. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su leggi. Continuando a navigare nel sito accetti i cookies To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information