Sei qui: Home News “Sabato, domenica e lunedì” di Eduardo De Filippo all’Illiria di Poggiardo

“Sabato, domenica e lunedì” di Eduardo De Filippo all’Illiria di Poggiardo

PDF Stampa E-mail

Ultimo appuntamento della rassegna teatrale organizzata al Teatro Illiria di Poggiardo da Elettronica Service e Amministrazione Comunale di Poggiardo (Assessorato allo Spettacolo). Si chiude con il botto, grazie alla rappresentazione di “Sabato, domenica e lunedì” di Eduardo De Filippo, portata in scena dalla Compagnia teatrale “Busacca” venerdì 23 aprile 2010, con inizio alle ore 21:00.
www.poggiardo.le.it; e-mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ).

Per prenotazioni e acquisto biglietti (1° settore € 8,00 – 2 ° settore € 5,00) rivolgersi al botteghino del Teatro Illiria (Via Armando Diaz) oppure a “Elettronica Service” (Tel. 348.6503917 e 0836.904597). Per informazioni è possibile rivolgersi anche all’ufficio Cultura e Spettacolo del Comune di Poggiardo (Responsabile dott. Antonio Ciriolo – Tel. 0836.909812; Sito Web

Sabato, domenica e lunedì è una commedia in tre atti scritta e interpretata da Eduardo De Filippo nel 1959. Sembra un fine settimana come gli altri in casa Priore: il sabato passa con Rosa affaccendata nella preparazione del suo famoso ragù, ma nelle sue movenze s'indovina un certo nervosismo accentuato da quello del marito Peppino che la rimprovera per ogni minima cosa e che se la prende con chiunque gli capita a tiro: con il figlio che si confida con il nonno invece che seguire i suoi consigli, con la figlia Giulianella che si litiga con il fidanzato, con la zia Memè che tormenta il figlio con inutili cure mediche...Insomma il clima familiare si sta surriscaldando al punto che è inevitabile l'esplosione che avverrà il giorno dopo soprattutto nei confronti di un estraneo alla famiglia il vicino di casa il ragioniere Luigi Iannello, che con la moglie è stato invitato per il pranzo domenicale. Il ragioniere, senza secondi fini ma proprio per il suo naturale carattere espansivo e amichevole, frequenta casa Priore con una certa invadenza ma mostrandosi sempre amico di Peppino e particolarmente affabile verso la padrona di casa. Ed è proprio il ragioniere la causa dell'improvvisa e imprevista scena che mette in opera Peppino sconvolgendo e mandando all'aria il pranzo della domenica. La moglie sconvolta dalla scenata di gelosia, che è rivolta soprattutto a lei e che è il risultato delle incomprensioni che si sono accumulate e che hanno minato il rapporto della coppia, viene colta da un leggero malore. Assistita dalle cure premurose dei familiari passa la giornata domenicale mentre Peppino sconsolato e amareggiato, pentito da quanto ha fatto e detto, addolorato per aver causato il malessere della moglie, si sente incompreso da tutti. Arriva finalmente il lunedì: la famiglia Priore con animo più tranquillo riflette su quanto è accaduto il giorno prima e capisce che in fondo il motivo che ha fatto nascere il litigio della coppia è l'amore che ancora li unisce. Marito e moglie alla fine si dicono quello che finora hanno tenuto nascosto nei loro animi e dal chiarimento rinasce il ricordo del loro amore che ancora li terrà uniti.

Poggiardo, 22 aprile 2010

L’Addetto alla Comunicazione
   Dott. Pasquale De Santis

 

COOKIES POLICY: Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, propri o di altri siti. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su leggi. Continuando a navigare nel sito accetti i cookies To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information