Sei qui: Home News Poggiardo ricorda il proprio risorgimento

Poggiardo ricorda il proprio risorgimento

PDF Stampa E-mail

Nell’ambito delle celebrazioni per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia l’Amministrazione comunale di Poggiardo ricorda venerdì 15 aprile p.v. il proprio Risorgimento. Al processo epocale risorgimentale, alla nascita dell’Italia unita su basi liberali e costituzionali, diedero infatti il loro prezioso contributo anche personalità nate a Poggiardo a molti, soprattutto ai più giovani, probabilmente poco conosciute.


Una lacuna che verrà colmata grazie all’ultima opera di Anacleto Vilei, studioso di storia locale e autore di numerosi volumi su Poggiardo, che nel libro “Poggiardo nel Risorgimento” (Grafiche Guido) patrocinato dall’Amministrazione comunale e presentato venerdì 15 aprile p.v. nella sala conferenze del Palazzo della Cultura, riporta gran parte della documentazione storica dal 1815 al 1861 che, per varie e spesso oscure ragioni, è rimasta in archivi pubblici o privati totalmente dimenticata. Non pochi sono i fatti che ebbero origine a Poggiardo, ad opera di borghesi, liberali, repubblicani e cattolici ispirati da scopi più o meno nobili raccolti nel fervore patriottico di riunire l’Italia. Fatti riportati dai documenti selezionati da Vilei come i verbali delle adunanze degli organi amministrativi comunali, i referti di polizia, le sentenze della gran corte criminale, le epistole.
La presentazione del libro avverrà, davanti ai ragazzi dell’Istituto Comprensivo di Poggiardo, alle ore 11.00 e vedrà la partecipazione, oltre all’autore, del Sindaco di Poggiardo Silvio Astore e del Prof. Roberto Muci Dirigente del Liceo F.Capece di Maglie. Precederanno la presentazione, dalle ore 10.30, due momenti commemorativi, in Largo Chiesa, dove verrà svelata una targa al Palazzo Sossi Sergio, luogo di ritrovo di carbonari e in cui dimorò Carolina Sossi Sergio che diede al mondo i patrioti Carlo e Alessandro Poerio; e in piazza Umberto I dove verrà posta una corona di alloro sulla lapide che ricorda il patriota poggiardese Giovanni Circolone. 
“Attraverso la sua consueta, e più volte dimostrata, capacità di ricerca, di analisi e di sintesi Anacleto Vilei ci regala una pagina di storia comunale che dà un senso decisamente diverso alle nostre celebrazioni per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia.
In un periodo storico particolarmente difficile e complesso anche alla luce delle recenti vicende che vedono altri popoli alla ricerca di un proprio risorgimento,  comunque lo si voglia definire, il nostro Risorgimento, a partire anche da quello poggiardese, rappresentò per l’Italia una svolta fondamentale segnando sia la formazione di una coscienza nazionale sul versante politico e non solo più su quello culturale, sia la realizzazione di uno Stato nazionale unitario”.
 
Info: 329.3173865

Poggiardo, 14 aprile 2011

L’addetto alla comunicazione
Dott. Pasquale De Santis

 

COOKIES POLICY: Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, propri o di altri siti. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su leggi. Continuando a navigare nel sito accetti i cookies To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information