Sei qui: Home Regolamenti Reg.to Concessione Uso Palazzo Della Cultura Regolamento concessione e uso Palazzo Cultura

Regolamento concessione e uso Palazzo Cultura

PDF Stampa E-mail

REGOLAMENTO PER L’UTILIZZO DEL PALAZZO DELLA CULTURA

Art. 1
Il presente regolamento disciplina l’utilizzo del Palazzo della Cultura (ex sede municipale), bene di proprietà comunale ubicato in Piazza Umberto I a Poggiardo, da parte di soggetti esterni all’Amministrazione Comunale. Con Delibera di G.M. n. 170 del 24.11.2009 è stato stabilito di destinare il Palazzo della Cultura a finalità culturali. Nello specifico col presente regolamento si intende disciplinare l’uso dei locali ubicati al piano terra, destinati a esposizioni e mostre temporanee di artisti di vario genere, nonché il locale centrale del piano primo destinato a sala conferenze.

Art. 2
Gli ambienti del Palazzo della Cultura e precisamente la sala conferenze del primo piano, gli spazi ubicati ai lati dell’ingresso principale e il locale ubicato al piano terra di fronte all’ingresso principale, possono essere concessi a titolo gratuito a Enti pubblici, Scuole, Associazioni e ONLUS iscritte agli albi comunali o regionali per svolgervi conferenze, convegni, riunioni di lavoro e comunque attività che abbiano un carattere sociale e/o culturale e per allestirvi mostre con le medesime finalità.
Nell’uso dei locali avranno la priorità, su tutte, le iniziative organizzate dal Comune di Poggiardo.

Art. 3
La concessione in uso degli ambienti del Palazzo della Cultura come sopra specificati, nei casi di richiesta da parte di privati o comunque di soggetti diversi da quelli previsti dal precedente art. 2, sarà subordinata al versamento della tariffa di seguito riportata, da effettuarsi prima dello svolgimento delle attività tramite conto corrente postale ovvero tramite bonifico bancario, le cui coordinate verranno indicate dall’Ufficio competente.

TARIFFARIO PREZZI in euro

A) CONFERENZE E CONVEGNI: Prezzi per fascia giornaliera
Fascia mattutina (9,00-13,00)    70,00
Fascia pomeridiana (13,00-20,00)    70,00
Fascia serale (20,00-24,00)    100,00
Fascia mattutina e pomeridiana    140,00
Fascia mattutina e serale    150,00
Fascia pomeridiana e serale    150,00
Fascia mattutina, pomeridiana e serale    240,00

MOSTRE ED ESPOSIZIONI (in locale ubicato al piano terra di fronte all’ingresso principale)    Prezzi per durata in giorni
Per durate fino a 10 gg.    euro 30/die
Per durate fino a 20 gg.    euro 300 + euro 15/die dopo  10 gg.
Per durate superiori ai 20 gg.     euro 600 + euro 10/die dopo 20 gg.

MOSTRE ED ESPOSIZIONI (in locale singolo ubicato al lato sinistro dell’ingresso principale)    Prezzi per durata in giorni
Per durate fino a 10 gg.    euro  15,00
Per durate fino a 20 gg.    euro  150 + euro 10/die dopo 10 gg.
Per durate superiori ai 20 gg.    euro 300 + euro  5/die dopo 20 gg.

MOSTRE ED ESPOSIZIONI (in locale singolo ubicato al lato destro dell’ingresso principale)    Prezzi per durata in giorni
Per durate fino a 10 gg.    euro  10,00
Per durate fino a 20 gg.    euro  100 + euro 8/die dopo 10 gg.
Per durate superiori ai 20 gg.    euro 180 + euro  5/die dopo 20 gg.

La Giunta Comunale può variare le tariffe di utilizzo degli ambienti come sopra fissate, secondo le modalità previste dalla norma.
Il concessionario è tenuto inoltre al versamento di una cauzione di euro 100,00 per iniziative che abbiano una durata di almeno giorni 10. La cauzione sarà restituita in caso di piena osservanza delle norme del presente Regolamento.
In caso di mostre ed esposizioni di artisti residenti nel Comune di Poggiardo, al di fuori dei casi previsti dall’art. 2 del presente regolamento, cauzione e tariffe sono ridotte del 50%.

Art. 4
Chiunque intenda utilizzare il Palazzo della Cultura dovrà far pervenire al protocollo generale del Comune di Poggiardo un’apposita richiesta, utilizzando il modulo di domanda (All. A1 e All. A2) disponibile presso l’Ufficio Cultura, almeno 15 giorni prima della data di utilizzo del locale. Le richieste che non rispettino tale requisito verranno considerate non valide e perciò non istruibili da parte dell’Ufficio Cultura. In caso di pluralità di domande di utilizzo di locali identici per periodi sovrapposti, si seguirà il criterio cronologico, fatto salvo quanto previsto al comma 2 dell’art. 2 del presente regolamento.

Art. 5
L’autorizzazione all’utilizzo dei locali del Palazzo della Cultura verrà concessa dalla Giunta Comunale, previa istruttoria da parte dell’Ufficio competente.
In caso di rilevante interesse pubblico, a giudizio insindacabile della Giunta Comunale, può essere autorizzato l’uso dei locali in deroga alle norme del presente Regolamento e con modalità da determinare all’atto della concessione.

Art. 6

L’Ufficio Cultura è tenuto a istruire ogni richiesta pervenuta nei tempi stabiliti dal precedente art. 4, verificando la disponibilità dello spazio, del personale di sorveglianza e predisponendo gli atti per l’eventuale applicazione delle tariffe stabilite dal presente regolamento.
Nel caso in cui il Palazzo della Cultura non sia disponibile, l’Ufficio Cultura provvederà ad informare tempestivamente il soggetto richiedente, precisando la necessità di ulteriore domanda per il/i giorno/i disponibile/i secondo il calendario depositato presso lo stesso Ufficio Cultura.

Art. 7
E’ fatto tassativo divieto ai concessionari di occupare altri spazi oltre a quelli accordati, di utilizzare i locali per usi diversi da quelli autorizzati, di estenderne l’uso a terzi, di manomettere le suppellettili e/o le attrezzature esistenti e di depositarvi materiale o suppellettili non autorizzati.
Il concessionario è direttamente responsabile, sia civilmente che penalmente, delle attività svolte nei locali che ha temporaneamente in concessione e dei danni comunque provocati alle strutture, alle suppellettili, alle attrezzature ed alle persone durante il periodo della concessione stessa.
Il concessionario dovrà munirsi delle licenze ed autorizzazioni previste dai vigenti regolamenti e/o disposizioni normative e sono, inoltre, obbligati a produrre dichiarazione liberatoria per il Comune da qualsivoglia tipo di responsabilità penale, civile ed amministrativa.
In questi casi, inoltre, i concessionari rispondono nei confronti del Comune per qualsiasi danno che dovesse verificarsi a persone o cose di proprietà dello stesso da parte del pubblico che intervenga a qualsiasi manifestazione.
Pertanto, il Comune è esonerato da qualsivoglia responsabilità civile, penale e amministrativa, nei confronti di cose e/o persone.
Al termine dell’iniziativa l’Amministrazione Comunale può provvedere ad un sopralluogo per la verifica dello stato dei locali, da effettuarsi a cura di un proprio incaricato e del concessionario o suo rappresentante.
Il concessionario può richiedere un sopralluogo congiunto precedente all’uso.

Art. 8
Coloro che vengono autorizzati all’utilizzo dei locali sono tenuti alla firma del “Foglio patti e condizioni” (All. B) con cui assumono nei confronti del Comune di Poggiardo la responsabilità di tutti gli eventuali danni prodotti dagli intervenuti alla manifestazione alle cose di proprietà comunale e alle persone, sollevando il Comune di Poggiardo da ogni qualsiasi azione e pretesa da chiunque avanzata.

Art. 9
I danni non derivanti dalla normale usura delle cose di proprietà comunale dovranno essere rifusi per intero dal concessionario.

Art. 10
L’Amministrazione Comunale si riserva il diritto di rifiutare l’accoglimento di ulteriori richieste di concessione del Palazzo della Cultura provenienti da soggetti che si sono resi responsabili di reiterate o gravi violazioni del rispetto del “Foglio patti e condizioni” e delle norme stabilite dal presente Regolamento.

Art. 11
I soggetti che richiedono l’uso degli spazi per riunioni, incontri e seminari, possono contestualmente richiedere l’utilizzo di impianti di microfonia e videoproiezione di proprietà dell’Amministrazione Comunale, qualora disponibili, senza ulteriore applicazione di tariffe supplementari di uso.

Art. 12
Per iniziative che richiedano l’installazione di impianti e attrezzature non disponibili nei locali, il concessionario dovrà provvedere a proprie spese e a propria cura, in tempi da concordare con l’Ufficio Cultura. Le operazioni di smontaggio delle attrezzature suddette dovranno avvenire entro 12 ore dal termine dell’iniziativa, al fine di non pregiudicare la disponibilità dei locali. Le attrezzature di proprietà e in uso al richiedente non potranno essere depositate nei locali concessi in uso e nei locali ad essi adiacenti all’interno degli edifici di proprietà comunale.
Il concessionario solleva il Comune di Poggiardo da qualunque responsabilità in merito alla conservazione di tali attrezzature.

Art. 13
Il personale addetto alla sorveglianza è tenuto a far rispettare scrupolosamente le disposizioni del presente Regolamento.

Art. 14
A Tutti coloro che usufruiscono della concessione in uso dei locali è fatto obbligo di prendere visione e d’attenersi scrupolosamente alle disposizioni del presente Regolamento.

Art. 15
Per quanto non previsto nel presente Regolamento in ordine alla concessione in uso dei locali, valgono le disposizioni del codice civile.

Art. 16
Il presente Regolamento sostituisce e abroga tutte le precedenti disposizioni dettate da parte di questo Comune in materia di concessione in uso del Palazzo della Cultura, che siano eventualmente in contrasto con le disposizioni qui contenute.

 

Allegato A1

Allegato A2

Allegato B

 

COOKIES POLICY: Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, propri o di altri siti. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su leggi. Continuando a navigare nel sito accetti i cookies To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information